Il prelievo viene effettuato da una goccia di sangue ed è praticamente indolore. Il test viene svolto durante il normale orario di apertura della farmacia e non occorre alcuna prescrizione medica. E’ necessario presentarsi al mattino a digiuno, in particolar modo per le analisi di glicemia, colesterolo e trigliceridi.

autoanalisi sangue messina

Le nostre apparecchiature per le analisi sui campioni di sangue, la Callegari CR4000 e Roche Reflotron PST, vengono costantemente sottoposte a manutenzione e taratura così da essere sempre pienamente efficienti e sicure.

Questo è essenziale per ottenere risultati precisi ed affidabili. In particolare lo strumento Callegari CR4000, straordinariamente affidabile e tecnologicamente avanzato, è in grado di effettuare i seguenti test:

  1. Profilo Ematico: analisi di ematocrito, emoglobina ed eritrociti.

  2. Profilo Diabetico: analisi dell’emoglobina glicata, glicemia e glicosuria.

  3. Profilo Lipidico: analisi dei trigliceridi, colesterolo totale, HDL ed LDL.

  4. Profilo Ossidativo: analisi dei radicali liberi, stress ossidativo e acido urico.


Rapidità:

  1. pronto in pochissimi minuti dopo l’accensione;

  2. strisce reattive pronte all’uso con reagenti essiccati e già presenti sulla striscia;

  3. potenzialità di lettura: fino a 60 strisce/ora.


Semplicità, solo tre semplici passaggi:

  1. deporre il campione sulla striscia;

  2. introdurre la striscia reattiva nello strumento;

  3. leggere il risultato sul display.


Qualità dei Risultati:

  1. autocontrollo diagnostico all’accensione;

  2. riconoscimento automatico dei parametri tramite codice magnetico applicato su ogni singola striscia, autocelebrazione;

  3. kit rapido di Q. C. per l’eventuale pulizia della testina magnetica e controllo immediato su striscia;

  4. controllo di funzionalità tramite sieri di controllo a intervalli prestabiliti.


Che cos’è il Colesterolo?

Il colesterolo è una molecola lipidica (8un grasso) molto importante per l’organismo. Svolge per esempio un ruolo determinante nel processo digestivo; inoltre è parte attiva nella produzione di Vitamina D, nonchè nella formazione e riparazione delle pareti cellulari.

colesterolo farmacie messina

Nonostante questo ruolo biologico di primo piano, avere un eccessivo livello di colesterolo nel sangue aumenta la probabilità di sviluppare una malattia coronarica.

Colesterolo Totale

L’ipercolesterolemia è un disordine metabolico caratterizzato dall’aumento del colesterolo totale nel sangue. Tuttavia, al fine di definire al meglio il rischio cardiovascolare, è importante conoscere il valore delle sue frazioni proteiniche: il colesterolo HDL, comunemente definito “colesterolo buono” ed il colesterolo LDL o “colesterolo cattivo”.

HDL

E’ il “colesterolo buono”, in quanto tende, come uno spazzino, a ripulire le arterie dai depositi di colesterolo veicolandoli al fegato, che li metabolizza. Maggiore è il livello di HDL nel sangue e minore sarà il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari.

Trigliceridi

I trigliceridi costituiscono, insieme al colesterolo, i principali grassi del nostro organismo. Alti livelli di trigliceridi nel sangue aumentano il rischio di malattie cardiovascolari. Il loro livello nel sangue aumenta quando la dieta contiene un eccesso di grassi o anche di carboidrati.

Glucosio

La glicemia è il valore della concentrazione di glucosio nel sangue. A digiuno il valore del glucosio dovrebbe essere inferiore a 110 mg/dl. La persistenza di valori più elevati può portare a complicazioni correlate alla patologia diabetica.

Transaminasi

Sono enzimi responsabili del catabolismo degli amminoacidi. Le più note sono GOT e GPT, la loro quantificazione analitica è utile per la diagnosi di patologie epatiche, come epatiti, e calcolosi epatiche.

Acido Urico

Nel corpo umano l’acido urico è formato come prodotto del metabolismo delle purine e degli amminoacidi ed in condizioni fisiologiche viene eliminato dal rene nelle urine. Se vi è iperuricemia, con una concentrazione di almeno 0,1g/l di acido urico nel sangue, esso può precipitare ed accumularsi nelle articolazioni e nel tessuto connettivo, causando la patologia nota col nome di gotta.

INR

Il tempo di protrombina è un’analisi in grado di quantificare il tempo necessario alla formazione del coagulo. Il più delle volte il tempo di protrombina viene espresso mediante un indice detto INR, molto importante per il monitoraggio dei pazienti in terapia con anticoagulanti orali. In condizioni normali il valore ottimale di INR è compreso tra 0,9 ed 1,3.

Valori di Riferimento D = Donne – U = Uomini
Glucosio a digiuno 60-109 mg/dl
Colesterolo fino a 200 mg/dl
HDL < 40 mg/dl: rischio più alto malattie coronariche
> 60 mg/dl: rischio più basso malattie coronariche
Trigliceridi fino a 200 mg/dl
Acido Urico D: 2,4-5,7 mg/dl
U: 3,4-7 mg/dl
GOT D: fino a 33 U/I
U: fino a 40 U/I
GPT D: fino a 32 U/I
U: fino a 41 U/I
INR secondo terapia anticoagulante orale.