I benefici dei legumi

L’American Diabetes Association ha dimostrato che una dieta ricca di frutta, verdura, cereali integrali, legumi, noci e semi, diminuisce il rischio di diabete di tipo 2, ma anche di malattie cardiache, ipertensione e ictus. I legumi sono raccomandati per le loro numerose proprietà nutritive; sono tantissimi e si possono trovare in scatola, surgelati ed essiccati. Tra i più comuni, indichiamo ceci, piselli, fave, fagioli, lenticchie, edamame, soia, cicerchie, lupini. I legumi sono parte fondamentale della piramide alimentare della dieta mediterranea. Sono la migliore fonte proteica di origine vegetale: infatti il loro apporto proteico è quasi doppio rispetto a quello dei cereali (20-40%) ed è molto vicino a quello di molti alimenti di origine animale.

I legumi apportano un buon quantitativo di carboidrati, sotto forma di amido principalmente (50% del loro peso) e una buona quantità di micronutrienti come fosforo, potassio, calcio, ferro, rame e magnesio, vitamine gruppo B e se freschi anche vitamina C. Per quanto riguarda i grassi saturi, i legumi ne sono quasi privi, tanto da essere privi di colesterolo. Le fibre insolubili contenute nella buccia garantiscono un funzionamento intestinale regolare; le fibre solubili, invece, contribuiscono al mantenimento dei livelli di glucosio e colesterolo ematici. Oltre a far bene alla salute, quindi, i legumi hanno un ruolo importante anche nella prevenzione e nella gestione di patologie più gravi.