Infortuni sugli sci

Lo sci è sul podio degli sport invernali più amati. Sciatori agonisti e amatoriali durante le vacanze invernali e nei weekend affollano gli impianti sciistici alla ricerca della discesa perfetta, tuttavia se non si è sufficientemente allenati e preparati si rischia di incorrere in traumatismi, che possono variare da lievi a gravi. Spesso, infatti, salgono sugli sci persone poco allenate o comunque non abituate a determinati gesti sportivi. In questi casi gli infortuni sugli sci possono compromettere la giornata o richiedere lunghi stop. Dagli arti inferiori agli arti superiori, possono essere coinvolti articolazioni, ossa e legamenti.

A seconda dell’energia traumatica varia anche il livello di gravità dell’infortunio: i traumi a bassa energia richiedono solo riposo e osservazione, mentre quando aumenta l’energia si ricorre a immobilizzazioni temporanee (tutori, gessi) e trattamenti invasivi, sino all’intervento chirurgico. È ampia la varietà degli infortuni che interessano chi pratica gli sport invernali: non solo sci, ma anche snowboard, sci di fondo o scialpinismo. Ogni disciplina, sulla base del tipo di impegno muscolare e articolare presenta degli infortuni più “caratteristici”. Effettuare esercizi di riscaldamento prima di iniziare a sciare è una buona idea. Anche chi pratica regolarmente sport nel corso dell’anno non dovrebbe essere esentato da queste accortezze.